Benvenuto nel sito dell'Associazione Il Samaritano

La nostra Associazione si prende cura del paziente oncologico e della sua famiglia, assistendoli nei momenti di maggior difficoltà e cercando di far fronte alle loro più svariate necessità.

Navigando sul nostro sito troverete tutte le informazioni necessarie, le esperienze degli operatori, dei pazienti e dei familiari e aggiornamenti sulle varie iniziative.

Un grazie ancora a tutti coloro che ci sono e ci saranno vicini.

Se vuoi puoi seguirci anche sul nostro blog rivolto ai giovani e creato da giovani:

Cure palliative scelta di valore

IL PRESIDENTE
Roberto Franchi

 

Inserisci l'indirizzo email del tuo account. Ti verrà inviato un codice di verifica. Una volta ricevuto il codice, potrai scegliere una nuova password per il tuo account.

  • IN RICORDO DI GERRY, AMICO E VOLONTARIO

     

    Schermata 2020 04 01 alle 23.39.27

    *******

  • COMUNICATO - L'ASSOCIAZIONE IL SAMARITANO ACCANTO ALLE INCERTEZZE DELLA POPOLAZIONE: QUALE FUTURO PER L'ONCOLOGIA DI CASALPUSTERLENGO E PER GLI OSPEDALI DEL BASSO LODIGIANO?

     

    L’Associazione Il Samaritano, ben capendo le gravi urgenze del momento che l’ASST di Lodi e le Istituzioni si trovano a dover affrontare sul doppio fronte della cura dei malati e del contenimento del contagio del coronavirus (COVID-19), volendo proseguire nella propria opera di supporto alle realtà sanitarie del basso lodigiano, desidera dare voce anche in questo momento ai timori dei cittadini (e in special modo delle persone con malattie oncologiche), preoccupati per il significativo e repentino ridimensionamento di alcuni reparti dell’Ospedale di Casalpusterlengo, in particolare dell’Oncologia, vero fiore all’occhiello della sanità lodigiana (accanto ad altri Servizi). Senza alcuna volontà di polemica, e in pieno spirito di collaborazione (secondo quello che è il nostro stile), auspichiamo che si possano avere rassicurazioni sulla riapertura futura del Servizio, e ci diamo sin d’ora disponibili al confronto e all’interlocuzione con gli Enti sanitari preposti, quando sarà possibile. Ugualmente vale per l’Ospedale di Codogno; l’auspicio è che in futuro la popolazione possa tornare a godere dei servizi sanitari a livelli non inferiori a quelli del periodo precedente all’emergenza. Siamo consapevoli che questa situazione modificherà non poco la sanità. L’auspicio è naturalmente che ne esca potenziata anche nel basso lodigiano, perché le necessità dei pazienti alle quali abbiamo fatto fronte fino al mese scorso permangono e continueranno ad essere la nostra priorità, accanto agli operatori sanitari. A loro, ai pazienti e ai loro cari vanno in questo momento tutta la nostra più sincera stima e il nostro più profondo affetto.
    (Associazione Il Samaritano Onlus)

    *******

  • CORDOGLIO PER LA MORTE DELL'AMICO ENZO TINELLI

     

    Siamo tutti un po' più poveri. Questa tragedia ci sta facendo vedere in pienezza tutta la nostra fragilità. 

    Speriamo di poter fare buon uso di questa esperienza, anche per un dovere morale verso chi non c'è più.

    Riposa in pace caro Enzo.

    I tuoi amici dell'Associazione Il Samaritano

    rugby codogno

    ******* 

  • IN QUESTI GIORNI NON DIMENTICHIAMOCI DI CHI SOFFRE ED E' PIU' FRAGILE

     

    COMUNICATO IMPORTANTE

    *******

  • IL NOSTRO PENSIERO IN QUESTE ORE VA ALLE PERSONE SOFFERENTI E A CHI SE NE PRENDE CURA

     

    Non possiamo non pensare, in questi giorni, a tutti i pazienti ricoverati nelle strutture ospedaliere e sanitarie del nostro territorio, e a tutti coloro che stanno continuando a far fronte alle condizioni di malattia e alle terapie (situazioni preesistente alla diffusione del coronavirus). Le restrizioni alla mobilità all’interno dei comuni isolati portano molti pazienti a vivere il tempo del ricovero in un clima di accentuata solitudine. Il nostro pensiero va a tutti i pazienti che in queste ore non possono avere il conforto delle visite di alcuni parenti e neppure del servizio dei nostri volontari. Vorremmo poter continuare ad essere accanto agli operatori sanitari nel loro lavoro, ora ancor di più che nel tempo del servizio ordinario, ma ben comprendiamo che per ora ciò non può essere possibile. La nostra presenza nei reparti, accanto ai pazienti, potrebbe essere dannosa ed andare a discapito proprio della salute delle persone più fragili. Per questo i nostri volontari rispettano le ordinanze (in tal senso la nostra Associazione si è auto-regolamentata prima che giungessero disposizioni ufficiali) per evitare di diffondere il virus. Infatti, in accordo con quanto stabilito dalla Prefettura di Lodi, per tutta la settimana l'attività dei volontari rimane sospesa in attesa di ulteriori aggiornamenti. Ma vogliamo comunque far sentire, ai pazienti e ai loro cari, così come agli operatori sanitari: siamo con voi, anche ora. Accomunati in questo isolamento, nessuno è solo.

    Sulla nostra pagina Facebook pubblicheremo aggiornamenti periodici in riferimento all'attuale situazione.

    *******

News Letter

Iscriviti per essere informato sulle nostre iniziative
captcha 
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo
Inserisci il codice di sicurezza

Accesso Riservato Soci

Registrazione Soci