IL NOSTRO PENSIERO IN QUESTE ORE VA ALLE PERSONE SOFFERENTI E A CHI SE NE PRENDE CURA

 

Non possiamo non pensare, in questi giorni, a tutti i pazienti ricoverati nelle strutture ospedaliere e sanitarie del nostro territorio, e a tutti coloro che stanno continuando a far fronte alle condizioni di malattia e alle terapie (situazioni preesistente alla diffusione del coronavirus). Le restrizioni alla mobilità all’interno dei comuni isolati portano molti pazienti a vivere il tempo del ricovero in un clima di accentuata solitudine. Il nostro pensiero va a tutti i pazienti che in queste ore non possono avere il conforto delle visite di alcuni parenti e neppure del servizio dei nostri volontari. Vorremmo poter continuare ad essere accanto agli operatori sanitari nel loro lavoro, ora ancor di più che nel tempo del servizio ordinario, ma ben comprendiamo che per ora ciò non può essere possibile. La nostra presenza nei reparti, accanto ai pazienti, potrebbe essere dannosa ed andare a discapito proprio della salute delle persone più fragili. Per questo i nostri volontari rispettano le ordinanze (in tal senso la nostra Associazione si è auto-regolamentata prima che giungessero disposizioni ufficiali) per evitare di diffondere il virus. Infatti, in accordo con quanto stabilito dalla Prefettura di Lodi, per tutta la settimana l'attività dei volontari rimane sospesa in attesa di ulteriori aggiornamenti. Ma vogliamo comunque far sentire, ai pazienti e ai loro cari, così come agli operatori sanitari: siamo con voi, anche ora. Accomunati in questo isolamento, nessuno è solo.

Sulla nostra pagina Facebook pubblicheremo aggiornamenti periodici in riferimento all'attuale situazione.

*******

Accesso Riservato Soci